Morti bianche: deceduto un operaio nel cuneese

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 3 aprile 2008

Una ferrovia

Continua la mattanza delle morti bianche: oggi si è consumata l'ennesima tragedia sul posto di lavoro. Il fatto è accaduto a Centallo, in provincia di Cuneo.

Secondo la versione ufficiale la vittima sarebbe caduta all'improvviso, verso le 14, folgorata durante i lavori di manutenzione dei cavi dell'alta tensione nella zona di Centallo San Biagio. Vani i soccorsi dei colleghi e del 118: l'uomo è comunque deceduto nonostante il tempestivo intervento del Pronto Soccorso.

L'uomo, di nome Aldo Botasso, residente a San Rocco Bernezzo, dipendente della Rete Ferroviaria Italiana (gruppo Ferrovie dello Stato), 52enne, era sposato e padre di due figli.

La notizia è stata annunciata dalla CGIL, che ha inoltre divulgato un appello: «Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente sulla quale la magistratura dovrà fare chiarezza, ma resta il fatto che si continua a morire di lavoro, con uno stillicidio di vite che pare inarrestabile».

Fonti[modifica]