Morto l'artista siciliano Paolo Calafiore

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

11 agosto 2006

Lutto nel mondo dell'arte. È morto, all'età di 78 anni, l'artista siciliano (era nato a Solarino, in provincia di Siracusa) Paolo Calafiore.

Esponente di spicco dell'astrattismo e dell'informale, Calafiore dal 1990 aveva iniziato, continuando altresì a svolgere parallelamente l'attività di medico e di chirurgo, una brillante carriera di pitto-scultore.

L'artista - che nelle settimane scorse aveva ricevuto per i suoi meriti artistici, nell'ambito del primo anniversario di pontificato di Benedetto XVI, il "Premio Roma Città Santa" - era diventato noto per le sue pitto-sculture astratte.

Conosciuto ed apprezzato dalla critica internazionale (di lui si erano occupati anche i noti critici d'arte Fortunato Orazio Signorello e Richard Foxwell), Calafiore, che per meriti artistici ha ricevuto anche il “Japan Prize”, il “Salvador Dalì Prizes” e il “Premio Stesicoro”, ha esposto, tra l'altro, all'International Exhibition of Modern art (Tokio), all'International Contemporary Art of Andalusia (Malaga), all'ArtExpo di New York, all'Exposicion colectiva Playa de las Americas (Tenerife) e al Grand Prix de la Cote d'Azur (Nizza). Mostre rilevanti sono state organizzate in passato, curate dal noto critico d'arte Fortunato Orazio Signorello, in sedi istituzionali in Italia e all'estero.

Le esequie dell'artista si sono svolte nella chiesa San Luigi Gonzaga di Catania, città nella quale da diversi anni viveva e operava. Oltre ad amici, parenti e cittadini comuni, alla cerimonia funebre hanno assistito, fra gli altri, il critico d'arte Fortunato Orazio Signorello, numerosi membri dell'Accademia Federiciana (istituzione culturale della quale era socio dal 1997) e noti personaggi del mondo artistico e culturale locale.

Fonti[modifica]