Napolitano riceve al Quirinale una delegazione della Regione Lazio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 15 settembre 2008

La rappresentanza del Lazio al Quirinale
Napolitano riceve la medaglia

Questa mattina, il Capo dello Stato italiano Giorgio Napolitano ha accolto al Palazzo del Quirinale una delegazione della Regione Lazio. Presenti all'udienza, durata un'ora circa, il Presidente della Giunta Regionale Piero Marrazzo e il vicepresidente Esterino Montino, il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio Guido Milana e i vicepresidenti Bruno Prestagiovanni e Carlo Lucherini, e Gabriele Panizzi dell'Istituto di studi federalistici Altiero Spinelli.

Il Presidente Milana ha consegnato a Napolitano una medaglia commemorativa dedicata ad Altiero Spinelli, creata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato su iniziativa della Regione Lazio, in occasione del centenario della sua nascita. Spinelli (31 agosto 1907 – 23 maggio 1986) è stato un politico e uno scrittore italiano, citato spesso come padre fondatore dell'Unione Europea per la sua influenza sull'integrazione europea post-bellica. Donato al Presidente della Repubblica anche un libro sul futuro Parco della Pace, un'area verde di 12 ettari in zona Pisana, dove ha sede l'assemblea regionale.

«Con il presidente Napolitano abbiamo parlato della storia e della cultura della nostra Regione - ha dichiarato Marrazzo - e espresso la voglia di guardare all'Europa e al Mediterraneo anche per ricordare Spinelli». «Abbiamo voluto celebrare questa ricorrenza - ha detto Milana - perché riteniamo che le idee contenute nel manifesto di Ventotene conservino ancora oggi quel grande valore di profondo rinnovamento sociale che è alla base dell'unità federale europea alla quale tutti ci ispiriamo».

Napolitano riceve Marrazzo

Il Manifesto di Ventotene è un documento dal titolo "Per un'Europa libera e unita. Progetto d'un manifesto", redatto da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi durante il periodo di confino negli anni '40; esso propugna ideali rivoluzionari di unificazione dell'Europa in senso federale, ed è considerato l'archetipo della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.

Per Marrazzo è stata anche «l'occasione per esporre le nostre preoccupazioni su due grandi temi: la vertenza Alitalia e la situazione della sanità laziale», ha dichiarato al termine dell'incontro. «Napolitano è un cittadino attento e un presidente che con la sua storia e il suo patrimonio sta dimostrando di saper guardare con visione nazionale realtà importanti come la capitale d'Italia e la sua regione».

Fonti[modifica]