Numerosi movimenti nelle tv a pagamento in Europa negli ultimi giorni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

sabato 15 luglio 2017
In questi giorni parecchi movimenti si stanno concretizzando nel mondo della tv a pagamento europeo da parte sia di operatori affermati che emergenti.

Nel Regno Unito Sky ha annunciato quattro giorni fa che amplierà i propri canali sportivi a dieci, mantenendo i prezzi invariati (£18 al mese per un canale, £22 per due, £26 per tre e £27,5 per tutti e dieci su Sky e £6,99 per un giorno, £10,99 per una settimana e £33,99 per un mese su Now TV); i nuovi canali saranno Sky Sports Main Event, Sky Sports Premier League, Sky Sports Football, Sky Sports Cricket, Sky Sports Golf, Sky Sports F1, Sky Sports Action, Sky Sports Arena, Sky Sports News e Sky Sports Mix.

Sempre quattro giorni fa, alcuni canali di BBC Worldwide sono stati aggiunti al servizio di VOD ipla, per la precisione, BBC Brit è stato aggiunto ai pacchetti Ipla Rozrywka e Ipla Wiedza News Rozrywka, BBC Earth all'ultimo dei precedenti e al pacchetto Ipla Wiedza i News e CBeebies al pacchetto Ipla Dzieci; Bobbles.tv, invece, ha annunciato la messa in vendita di due ricevitori prodotti da Humax appositamente per la piattaforma, lo Humax B1, ricevitore satellitare compatibile HEVC da utilizzare per la visione dei canali della piattaforma via satellite, e lo Humax H3, ricevitore con firmware basato su Android da utilizzare per la visione dei canali della piattaforma attraverso Internet in tecnologia OTT.

È di tre giorni fa, invece, l'annuncio della rete armena Shant TV di lanciare sui satelliti Hot Bird da oggi una piattaforma minimale composta dai canali Shant Premium, Armenia Premium e Shant Music, dal costo minimo di 5 al mese e veicolata interamente in alta definizione; nello stesso giorno è anche stata completata la transizione verso la tv digitale dell'operatore di televisione via cavo tedesca Unitymedia, che ha spento tutti i canali analogici (primo operatore tedesco del settore a farlo) e nei prossimi mesi sposterà i servizi televisivi sulle frequenze basse e quelli Internet su quelle alte, permettendo l'aumento di velocità fino ad 1 Gbps, e fornendo anche ai propri clienti su richiesta al costo di €30 un ricevitore per la visione dei canali su televisori a tubo catodico.

Fonti[modifica]