Ostia antica: il sito archeologico diventa patrimonio europeo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Roma, mercoledì 1 aprile 2020

La statua della Vittoria alata, uno dei simboli di Ostia antica

Il parco archeologico di Ostia antica è stato riconosciuto il 31 marzo 2020 come patrimonio europeo. Il vasto sito archeologico, che racchiude la città antica di Ostia, fondata seconda la tradizione nel VII secolo a.C. dal re romano Anco Marzio e abbandonata nel Medioevo, è tra i primi siti archeologici al mondo per estensione, oltre che una delle città romane meglio conservate, il che la rende un'importante testimonianza della vita quotidiana in età antica.

Insieme ad essa sono stati aggiunti alla lista altri 9 siti diffusi in tutta Europa:

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Ostia (città antica).