Palermo: è morto Enzo Fragalà, era stato aggredito

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 27 febbraio 2010

È morto nella giornata di ieri Vincenzo Fragalà, noto avvocato e già deputato di Alleanza Nazionale dal 1994 al 2006. Il penalista non ce l'ha fatta a sopravvivere all'aggressione dello scorso 23 febbraio, quando un uomo lo aveva ridotto in fin di vita davanti al suo studio. Fragalà, 61 anni, lascia moglie e due figli.

Sin dal ricovero, al quale erano seguite due operazioni per tentare di arginare le gravi lesioni celebrali legate al pestaggio, le condizioni del consigliere comunale di Palermo erano apparse disperate.

Il presidente della Camera dei Deputati, Gianfranco Fini, ha espresso la sua vicinanza alla famiglia, augurandosi che sia fatta giustizia: «Ho appreso con profondo dolore la notizia della tragica scomparsa dell'amico Enzo Fragalà, la cui vita è stata stroncata da una violenza barbara e cieca. Con lui scompare un valente parlamentare, un illustre giurista e un insigne avvocato penalista». «Enzo ha saputo esprimere la sua passione e la sua lealtà alle Istituzioni e ai cittadini con l'impegno politico e con un'intensa attività di promozione dei diritti umani, riconosciutagli a livello internazionale. Auspico vivamente che gli spietati responsabili del suo vile assassinio siano quanto prima assicurati alla giustizia».

Nel frattempo, proseguono le indagini coordinate dai tre pubblici ministeri Nino Di Matteo, Carlo Lenzi e Maurizio Scalia, che ipotizzano il reato di omicidio volontario. In particolare, gli sforzi degli inquirenti si concentrano sulle ultime cause di Fragalà, dalle quali potrebbero emergere particolari decisivi.

Fonti[modifica]