Pallanuoto, A1 maschile: decise le semifinaliste

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 29 aprile 2013
Si sono disputati sabato 27 aprile gli incontri di ritorno dei quarti di finale dei playoff scudetto del campionato italiano di serie A1 maschile di pallanuoto.

Risultati[modifica]

Dopo gli incontri di andata disputati mercoledì 24 aprile, si qualificano alle semifinali AN Brescia, Pro Recco, Florentia e Acquachiara.

Finiscono senza sorprese le eliminatorie fra AN Brescia e Bogliasco (rispettivamente prima e ottava in regular season), e fra Pro Recco e Promogest (seconda e settima). Nella prima sfida Bogliasco cede in casa nettamente 5-14, con un Christian Presciutti sugli scudi, autore di sei reti. Il ritorno per i bresciani allenati da Cesare Bovo risulta essere una formalità: al PalaSystema di via Rodi le calottine lombarde si impongono nuovamente, stavolta per 11-4 con Presciutti, autore di tre gol, ancora miglior marcatore della serata.

Fra Pro Recco e Promogest il distacco è, se possibile, ancora maggiore. I liguri campioni d'Italia in carica infliggono ai sardi neopromossi, nonché alla loro prima partecipazione in serie A1, un sonoro risultato globale di 34-10, frutto della vittoria per 19-7 a Quartu Sant'Elena nel match di andata, e del 15-3 in quel di Sori nell'incontro di ritorno. Decisivi Pietro Figlioli con cinque reti nella partita di andata e altrettante in quella di ritorno, e Aicardi con otto gol totali.

Più combattuti, come da pronostico, gli altri due quarti di finale tra Savona e Acquachiara da un lato, e Florentia e Posillipo dall'altro. Dopo l'imposizione dei biancorossi savonesi nella gara di andata alla Piscina Felice Scandone di Napoli con il risultato di 10-8, sembrava tutto in discesa per i liguri, grazie soprattutto al solito Valerio Rizzo, capocannoniere del campionato, autore di ben sette dei dieci gol della propria squadra (di cui tre su rigore). Nel ritorno tuttavia l'Acquachiara ribalta il risultato vincendo a Savona 12-7, con un eccezionale primo quarto conclusosi sul 6-3 in favore dei napoletani. Mattatore della serata l'ungherese naturalizzato italiano Tamás Märcz, autore di tre reti. Si tratta dell'unico caso in cui la squadra peggio classificata passa il turno.

Tra Florentia e Posillipo passano il turno i toscani. L'incontro in partenza sulla carta più combattuto (si affrontavano la quarta contro la quinta in classifica) ha effettivamente rispettato i pronostici. Dopo un primo incontro in cui i napoletani si sono imposti 8-6, il ritorno si chiude con un netto 13-7 in favore della Florentia grazie soprattutto ai due spagnoli Guillermo Molina e Albert Español, autori di 5 e 4 gol rispettivamente.

Prossimo turno[modifica]

Le semifinali saranno AN Brescia-Florentia e Pro Recco-Acquachiara. Gli incontri si disputano al meglio delle tre partite: ciò significa che la prima squadra a vincere due partite si qualifica alla finale. Per questa ragione nessun incontro può terminare in parità: in tal caso si procederebbe ai tempi supplementari ed eventualmente ai tiri di rigore. Non conta quindi il numero di reti segnate, ma solo l'esito dell'incontro (vittoria o sconfitta). Lo stesso regolamento è previsto per la finale.

Gara-1 è prevista per sabato 4 maggio, gara-2 per martedì 7 maggio e l'eventuale gara-3 per sabato 11 maggio.


Fonti[modifica]