Pescatori ritrovati in Thailandia dopo 9 mesi alla deriva

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì  16 agosto 2006

Il 9 agosto scorso, tre pescatori messicani sono stati ritrovati da una nave tonnara taiwanese. I tre pescatori, i quali, pur presentando notevoli sintomi di denutrizione e ustioni su quasi tutta la pelle, presentavano comunque buone condizioni di salute. Intervistati dalla televisione messicana, i tre uomini hanno raccontato una storia incredibile. Partiti il 28 ottobre 2005 da un porto dello Stato di Sinaloa per una battuta di pesca, i tre hanno raccontato che il motore della loro imbarcazione di 8 metri si è guastato irrimediabilmente. Nonostante i loro molteplici tentavivi, il motore non ha più dato segni di vita. Rimasti alla deriva hanno atteso per vari giorni che arrivassero i soccorsi. Incredibilmente nessuno è giunto in loro aiuto, lasciando i poveri pescatori in balia delle onde.

Cibatisi di pesci e uccelli crudi e dissetatisi con l'acqua piovana, i tre cittadini messicani hanno raccontato che le preghiere hanno dato loro la forza di resistere.

I tre uomini sono stati ritrovati a largo di Kiribati per poi essere trasferiti in Thailandia e quindi in Messico.

Fonti[modifica]