Poste italiane, dal 1° ottobre bollettini a 1,10 euro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 29 settembre 2008

Poste italiane annuncia che, dal 1º ottobre 2008, la commissione sui bollettini postali passerà da 1 a 1,10 euro (10% di aumento). L'aumento non interesserà i servizi online; invariata anche la tariffa agevolata per gli anziani over 70, che rimare a 0,77 euro.

Tale variazione di tariffa - l'ultima risale al 1º gennaio 2003 - sarebbe dovuta all'aumento dei costi sostenuti da Poste italiane. «Nell'ultimo incontro con i rappresentanti delle Associazioni dei consumatori, avvenuto lo scorso 11 luglio, - spiega l'azienda - è emersa l'esigenza di apportare una lieve correzione dei costi di alcuni servizi e prodotti per fronteggiare il difficile contesto economico generale ed il conseguente aumento dei costi industriali, a cui si accompagna la volontà dell'azienda di continuare ad investire sull'innovazione tecnologica per una costante crescita della qualità nei servizi offerti».

Secondo il Centro per i Diritti del Cittadino, un ritocco ingiustificato; il segretario nazionale Ivano Giacomelli indica che «l'aumento, seppur apparentemente poco significativo, per la logica dei grandi numeri diventa particolarmente significativo». Secondo il CODICI, «all'aumento in oggetto non corrisponde assolutamente un aumento della qualità dei servizi erogati».

Fonti[modifica]