Preaccordo tra ENI e Gazprom su gas e petrolio russo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

17 novembre 2005
Si allargano i fronti dei rapporti economici tra ENI e Gazprom. I primi annunci ufficiali dovrebbero giungere fra qualche settimama.
L'amministratore delegato ENI, Paolo Scaroni, ha siglato un memorandum d'intesa con Alexey Miller, presidente della Gazprom. I due colossi energetici hanno definito i nuovi orientamenti della strategia.
L'incontro è avvenuto a Durusu, a pochi chilometri da Samsun, punto d'arrivo del gasdotto Blue Strem che porta il gas turco in Russia.

I punti salienti del preaccordo sono:

  • sviluppo congiunto dei nuovi giacimenti russi
  • assistenza tecnica in campo petrolifero della ENI alla Sibneft
  • sviluppi di nuovi progetti sulla produzione di gas in Turchia
  • entrata della Gazprom nel capitale sociale di Enipower e nelle controllate ENI per la distribuzione di gas in Europa
  • possibili acquisizioni di società
  • riorganizzazione della Promgas, controllata da ENI e Gazprom al 50% ciascuno
  • interventi di rigassificazione in altri stati (USA).

Fonti[modifica]

  • Corriere della Sera, 18 novembre 2005