Previsioni del tempo per lunedì 21 luglio 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 20 luglio 2008

Tempo previsto in Italia per la giornata di lunedì 21 luglio 2008.

Italia settentrionale[modifica]

Weather-few-clouds.svg Weather-rain-thunderstorm.svg

Sulle regioni settentrionali, cielo inizialmente da parzialmente nuvoloso a irregolarmente nuvoloso, con possibilità di rovesci e temporali sparsi, più probabili su Friuli-Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna centro-orientale. Nel corso della tarda mattinata, graduale miglioramento ad iniziare dal settore occidentale, in estensione nel corso della serata verso quello orientale.

Italia centrale[modifica]

Weather-few-clouds.svg Weather-rain-thunderstorm.svg

Sulle regioni centrali, cielo irregolarmente nuvoloso lungo la dorsale appenninica e sulle regioni del versante adriatico, con annuvolamenti più intensi nelle ore più calde della giornata, quando sono attesi rovesci e temporali sparsi, in sconfinamento dalle zone interne verso le aree costiere. Sulle regioni del versante tirrenico, cielo da poco a parzialmente nuvoloso, con sviluppo di nuvolosità cumuliforme nelle zone interne, con possibili locali rovesci sulle aree appenniniche. Dalla serata, generale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni, fino a cielo sereno o poco nuvoloso.

Italia meridionale[modifica]

Weather-few-clouds.svg Weather-sun-clouds-rain.svg

Sulle regioni meridionali, cielo inizialmente sereno o poco nuvoloso, con graduale aumento della nuvolosità nel corso della giornata in prossimità dei rilievi appenninici, ove sono attese locali precipitazioni temporalesche. Tra il tardo pomeriggio e la serata, generale peggioramento sul versante adriatico, con possibili rovesci temporaleschi tra il Molise, la Puglia centro-settentrionale e la Basilicata.

Temperature, venti e mari[modifica]

Le temperature sono previste in generale diminuzione sulle regioni centro-settentrionali, più sensibile nelle zone interne e lungo il versante orientale; un temporaneo quanto effimero aumento è atteso sulle due isole maggiori, sulla Calabria meridionale e sulle regioni joniche.

I venti tenderanno a disporsi da nord/nord-est sulle regioni settentrionali e lungo le regioni centrali adriatiche, mentre saranno deboli o moderati dai quadranti occidentali sulle regioni centrali tirreniche, sulle due isole maggiori e al sud della penisola, con rinforzi di brezza lungo le aree costiere. Sono possibili colpi di vento nelle zone temporalesche.

I mari sono previsti da poco mossi a mossi, ma con moto ondoso in aumento, soprattutto in prossimità delle coste esposte ai venti di moderata intensità.

Fonti[modifica]