Previsioni del tempo per sabato 26 luglio 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 25 luglio 2008

Previsioni del tempo sull'Italia per domani sabato 26 luglio 2008.

Italia settentrionale[modifica]

Weather-rain-thunderstorm.svg Weather-rain-thunderstorm.svg

Sulle regioni settentrionali il cielo è previsto inizialmente da parzialmente nuvoloso a irregolarmente nuvoloso, con possibili temporali sparsi che dalle zone alpine e prealpine tenderanno a spostarsi nel corso della giornata verso le aree pianeggianti e sui rilievi dell'Appennino Settentrionale. Tra il pomeriggio e la sera le precipitazioni potrebbero raggiungere anche le aree costiere di Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Romagna.

Italia centrale[modifica]

Weather-few-clouds.svg Weather-sun-clouds-rain.svg

Sulle regioni centrali il cielo è previsto sereno o poco nuvoloso sulla Sardegna, e lungo le coste del Lazio e della Toscana centro-meridionale. Su tutte le altre regioni sono previste iniziali condizioni di cielo poco o parzialmente nuvoloso, con tendenza a graduale peggioramento lungo la dorsale appenninica e sulle aree settentrionali di Toscana, Umbria e Marche, ove saranno possibili precipitazioni temporalesche, più probabili in prossimità dei rilievi.

Italia meridionale[modifica]

Weather-few-clouds.svg Weather-clear.svg

Sulle regioni meridionali sono previste generali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso, con tendenza a locale sviluppo di nubi di tipo cumuliforme ad evoluzione diurna sui rilievi montuosi, ma senza fenomeni previsti e con graduale dissoluzione della nuvolosità dal tardo pomeriggio.

Temperature, venti e mari[modifica]

Le temperature sono previste senza sostanziali variazioni sulle regioni centrali e su quelle meridionali, con valori prossimi alla media del periodo; è previsto, invece, un rialzo dei valori minimi ed una diminuzione di quelli massimi sulle regioni settantrionali.

I venti sono previsti generalmente di debole intensità da ponente, tendenti a divenire moderati nel corso della giornata su Sardegna, Sicilia e litorali tirrenici; rinforzi sono previsti anche lungo le csote dell'Adriatico centrale e meridionale, dove il vento tenderà a disporsi da maestrale.

I mari sono previsti generalmente mossi il Mare di Sardegna, il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia e il Mare Adricatico meridionale. Gli altri mari sono previsti generalmente poco mossi, ma con tendenza ad aumento del moto ondoso nel corso della giornata sul Mar Ligure e sul Mar Tirreno.

Fonti[modifica]