Prevista pioggia di stelle cadenti da record per stanotte

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 11 agosto 2016
Nottata da record quest'anno secondo la NASA: le Perseidi, più note ai profani come stelle o lacrime di San Lorenzo, saranno le più spettacolari degli ultimi sette anni. Il picco è previsto tra oggi e domani 12 agosto

L'ultima "pioggia di stelle" così intensa e brillante è stata osservata nel 2009, ma questa volta a far da contorno ci saranno ben 5 pianeti visibili.

La Terra sta attraversando una densa scia di polveri lasciate dalla cometa Swift-Tuttle, quindi a cielo sgombro si dovrebbero veder "cadere" all'incirca 200 meteore all'ora: il doppio degli anni scorsi.

Un grande aiuto allo spettacolo è dato dal pianeta Giove, perché con la propria massa riesce ad attrarre e concentrare un numero maggiore di queste particelle vaganti verso il nostro pianeta. I 5 pianeti che saranno ben visibili saranno Venere, Mercurio, Giove, Marte e Saturno.

L'evento potrà essere ben osservato puntando gli occhi verso la costellazione di Perseo (dalla quale il nome Perseidi). Per osservare i pianeti, il punto d'osservazione favorevole è al mare con orizzonte libero ad ovest, perché per vedere Venere, Mercurio e Giove occorre un orizzonte privo di ostacoli; Marte e Saturno saranno più alti sull'orizzonte e si troveranno anche in congiunzione con la Luna. La condizione migliore per qualsiasi osservazione è recarsi in un luogo con il più basso inquinamento luminoso possibile.

Fonti[modifica]