Primarie dell'Unione a Milano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

29 gennaio 2006
Questa domenica gli elettori milanesi de L'Unione votano il candidato sindaco da contrapporre a Letizia Moratti, candidata della Casa delle Libertà. In lizza vi sono quattro autorevoli figure del mondo politico, culturale ed economico di Milano, tra i quali il superfavorito è Bruno Ferrante, originario di Lecce, già prefetto di Milano, che ha assunto come priorità nel suo programma sicurezza, viabilità e immigrazione. È sostenuto dalla maggioranza dei partiti dell'Unione.

In tutto sono quattro le persone tra cui scegliere, tramite questa consultazione, il candidato sindaco della coalizione di sinistra: oltre a Bruno Ferrante, Dario Fo, Milly Moratti e Davide Corritore

Il premio Nobel Dario Fo, sostenuto da Rifondazione, è venuto allo scontro con l'ex prefetto. Dario Fo ha inserito nel suo programma rimedi contro il problema alloggi e la viabilità.

Milly Moratti, moglie del proprietario dell'Inter, sostenuta dai Verdi, ha posto al centro del proprio programma ambiente e salute.

Davide Corritore, banchiere, candidato indipendente, invece pone attenzione sul problema viabilità.

I seggi dell'Unione resteranno aperti dalle ore 8 alle ore 22. Si prevede un'affluenza di 50mila elettori, numero dimezzato rispetto alle prime stime a causa della spaventosa ondata di maltempo che ha colpito il centro-nord. In particolare Milano è tuttora ricoperta da uno spesso strato di neve. La circolazione stradale sta progressivamente tornando alla normalità e le stradi principali sono percorribili senza difficoltà, ma alcune difficoltà permangono nelle strade secondarie. Non poche difficoltà permangono per spostarsi a piedi. Il rischio di scivolate e capitomboli potrebbe indurre molta gente a non uscire di casa del tutto.

Fonti[modifica]