Qualità della vita in Italia: Trento prima, il Mezzogiorno arranca

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 10 gennaio 2008

Anche quest'anno, come tradizione, Il Sole 24 Ore ha stilato la classifica sulla qualità della vita nelle 103 provincie italiane. I parametri analizzati sono diversi e sono raggruppati in 6 categorie (tenore di vita, affari e lavoro, servizi ambiente e salute, ordine pubblico, popolazione e tempo libero). Anche quest'anno si riconferma un'Italia spaccata in due, con un Nord a livello europeo e un Mezzogiorno che arranca. Certo, anche nel Sud non mancano buoni risultati (Matera, ad esempio, è da anni al primo posto nella sezione dell'ordine pubblico), ma che non sono sufficienti a darne un quadro generale non negativo.

In particolare la regione che si aggiudica il premio per la miglior qualità della vita è il Trentino-Alto Adige, con le sue due provincie, Trento e Bolzano, rispettivamente al 1° e al 2° posto. Tra le grandi città Milano è 6ª, Roma 8ª, Firenze e Bologna sono 11ª e 12ª. Più indietro Genova, 32ª, e Torino, 54ª. Nella parte bassa della classifica invece Napoli, 86ª, Palermo e Bari, entrambe al 92° posto, e Catania, 100ª. Infine, un ruolo non irrilevante assume la soddisfazione. Se la provincia italiana più ambita come luogo in cui andare a vivere è Firenze, i cittadini più felici si sono rivelati quelli di Imperia.

Fonti[modifica]