Regione Liguria: In commissione la legge sui libri di testo elettronici

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 14 luglio 2011

stemma della regione Liguria

Il 7 di luglio la Commissione V del Consiglio regionale della Liguria ha cominciato ad esaminare la proposta di legge n.128 (prima firmataria Roberta Gasco) per introdurre concretamente in Liguria i libri di testo elettronici.

La strada proposta è quella della istituzione, a carico della regione, di una piattaforma dove editori, istituzioni, professori, privati cittadini possono riversare materiale didattico, sia sotto copyright che con licenza Creative Commons ed anche in Pubblico dominio. Per il materiale sotto copyright è garantito ai detentori del diritto d’autore la remunerazione di quanto di spettanza. Saranno poi le singole scuole a decidere quali testi con copyright o Creative Commons adottare.

Il provvedimento ha trovato un appoggio esteso da un ampio arco di consiglieri sia di opposizione che di maggioranza. Se approvato definitivamente porrebbe la Liguria in posizione di avanguardia a livello nazionale.

Nella fase di studio della fattibilità del progetto nello scorso marzo la regione Liguria ha proceduto ad un confronto di idee che ha interessato un europarlamentare, un funzionario del Ministero della pubblica istruzione, esperti di didattica ed anche un collaboratore di Wikipedia, per l'apporto di contributi con licenza Creative Commons.

Fonti[modifica]


Wikimedia-logo.svg Questo articolo cita la Wikimedia Foundation o uno dei suoi progetti o persone ad essi legati. Vi informiamo che Wikinotizie è un progetto della Wikimedia Foundation.