Riscontrata una malformazione cardiaca per il calciatore Thuram

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 27 giugno 2008

Lilian Thuram

La conferenza stampa dove Lilian Thuram avrebbe dovuto parlare del suo ingaggio nel PSG, si è trasformata in un annuncio shock: il giocatore francese ha affermato che i medici gli hanno diagnosticato una malformazione cardiaca congenita, la stessa che avrebbe ucciso qualche anno fa suo fratello, Antonio Thuram, mentre giocava in un campo da basket.

Tutto ciò, riscontrato dopo essere diventato campione del mondo, campione europeo, dopo essere passato di squadra in squadra, tutte di livello internazionale, e dopo aver totalizzato il record di presenze nella nazionale francese, per un totale di 142.

Thuram, grande personalità calcistica e figura importante contro il razzismo, non è il primo giocatore a cui viene riscontrato dopo molto tempo delle malformazioni o delle malattie mortali. A Nwankwo Kanu, dopo il passaggio dall'Ajax all'Inter, venne riscontrata una disfunzione cardiaca congenita; in quel caso il presidente Massimo Moratti pagò la sua operazione pur di averlo nella sua squadra. Un altro caso più grave fu quello della morte del centrocampista del Camerun, Marc-Vivien Foé, in campo durante una partita della Confederations Cup del 2003. Durante l'autopsia si scoprii che il ventricolo sinistro, eccessivamente ingrossatosi, aveva causato un attacco cardiaco, facendo fermare per troppo tempo il cuore.

Nei prossimi giorni, il team medico del PSG effettuerà altre analisi e vari test per dare un responso definitivo.

Fonti[modifica]