Roma: ATAC e i Citymood

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 12 agosto 2019

Uno dei Menarinibus Citymood in servizio presso la stazione di Lido Centro, Ostia.

Il 1º agosto 2019 sono stati presentati i primi Menarinibus Citymood di ATAC a Tor Bella Monaca, discussa frazione di Roma, alla presenza del sindaco, Virginia Raggi, e dell'assessore alla città in movimento Linda Meleo. Gli stessi autobus sono stati poi presentati a Casal Bruciato e Acilia.

Queste vetture, in totale 227 di cui sono arrivati i primi 80 esemplari, sono stati costruiti in Turchia dalla Karsan, su licenza di Industria Italiana Autobus (IIA).

I Citymood[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su BredaMenarinibus Citymood.

I Citymood sono l'ultimo arrivo in casa IIA, che ne ha iniziato la produzione nel 2013 per sostituire l'Avancity.

Prodotto in 3 versioni (da 10.6, 12 e 18 metri), è piuttosto diffuso in Italia, infatti se ne contano diversi esemplari a Genova (AMT), Vicenza (SVT), Napoli (ANM), Trieste (Trieste Trasporti) e Bologna (TPER). L'alimentazione può essere a gasolio, metano (GNC) o con motore elettrico; esiste inoltre una versione alimentata a metano liquido (GNL). Tutte le versioni rispettano gli standard Euro 6.

Proprio a Vicenza una vettura GNC, alimentata a metano (la 4382 di SVT) era stata vittima di un incendio nel dicembre 2018. Infatti come riportato dal blog Odissea Quotidiana, che si occupa dei trasporti capitolini, questo modello è molto criticato in tutta Italia.

A Roma[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Rete autobus di Roma.

I Citymood romani sono in totale, includendo quelli già arrivati e quelli che dovranno arrivare, 227 suddivisi in: 20 autobus corti (10.6 m) assegnati alla rimessa di Acilia, e 207 autobus da 12 m suddivisi in 116 a gasolio, i cui primi esemplari sono stati assegnati alla rimessa di Grottarossa, e 91 a metano assegnati alle uniche rimesse capaci di ospitarli, ossia Tor Sapienza e Tor Pagnotta.

Nonostante abbiano avuto alcuni guasti definiti "fisiologici" e riparati nel giro di poco tempo dalla stessa IIA (infatti i veicoli hanno una garanzia di 5 anni) questi mezzi ringiovaniranno la flotta dell'ATAC, che risale in buona parte ai primi anni 2000, fatta eccezione per gli Irisbus Citelis e per gli Iveco Bus Urbanway. Inoltre permettono un più regolare servizio, in particolare sul Litorale romano.

Gli ultimi autobus dovrebbero entrare in servizio entro la fine dell'anno tra settembre e ottobre.

Fonti[modifica]

I Citymood[modifica]

A Roma[modifica]