Roma: aggiudicato il bando per i lavori al Colosseo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Roma, lunedì 3 maggio 2021

L'aspetto attuale degli interni del Colosseo

Nella giornata di ieri il Ministero della cultura ha reso noto che Milan Ingegneria S.p.A. si è aggiudicata il bando per la progettazione e realizzazione di un nuovo piano di calpestio per il Colosseo di Roma. Il bando era stato pubblicato dall'ente Parco del Colosseo insieme alla società statale Invitalia lo scorso 22 dicembre e il termine ultimo per la presentazione delle offerte era stato fissato al 1° febbraio 2021.

La commissione aggiudicatrice, composta da: Salvatore Acampora, Alessandro Viscogliosi, Stefano Pampanin, Michel Gras e Giuseppe Scarpelli ha premiato il progetto della società milanese, presentato ieri in conferenza stampa.

In pratica si prevede la realizzazione di un piano in legno di Accoya che andrà a coprire e "proteggere" i sotterranei dell'arena, permettendo anche di ospitare eventi e concerti nella parte soprastante. La scelta del materiale non è casuale; il legno di Accoya, infatti, è una tipologia di legname che da un lato garantisce maggiore stabilità e durevolezza, soprattutto a contatto con acqua e agenti atmosferici, e dall'altro aumenta la sostenibilità, evitando l'abbattimento incontrollato di alberi. Il piano sarà inoltre legato ad una complessa macchina che ne permetterebbe l'eventuale apertura.

Sarà realizzato anche un sistema di ventilazione per gli ambienti sottostanti il piano e un sistema per la raccolta e il recupero dell'acqua piovana, che andrà ad alimentare i bagni pubblici del monumento.

Il via ai lavori è previsto entro la fine dell'anno. Il finanziamento è di 18,5 milioni di euro.

Fonti[modifica]