Roma: partita petizione per l'apertura del drive-in

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Roma, venerdì 1 maggio 2020
Un paio di giorni fa è stata lanciata una petizione sulla piattaforma Change.org per chiedere la riapertura del Metro Drive In di Casal Palocco, nella periferia di Roma. La petizione, lanciata da una giovane ragazza del luogo, è stata firmata da almeno 300 persone ed è rivolta al proprietario dell'area del drive-in.

In vista infatti di un primo allentamento delle misure restrittive adottate per contenere la pandemia di COVID-19, molti si chiedono come e quando ci si potrà riavvicinare alla normalità e come si potrà permettere la continuazione di attività incompatibili (totalmente o parzialmente) con le norme di distanziamento sociale. Nel caso del cinema alcune associazioni hanno suggerito un ritorno al passato, con la riapertura o il semplice utilizzo dei drive-in che da un lato permetterebbero di evitare il contatto ravvicinato tra gli spettatori, trovandosi tra l'altro all'aperto, ma dall'altro consentirebbero di godersi un qualsiasi film in totale sicurezza.

In particolare il Metro Drive In, progettato dall'architetto Eugenio Galdieri e aperto nel 1957, detiene il record per il più grande schermo da drive-in in Europa, con ben 540 m² di superficie. Ne è tuttavia prevista la demolizione già da un anno, in favore di un centro commerciale, un condominio e un vivaio.

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Metro Drive In.