Roma: sfilza di materassi abbandonati in strada a Prati

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Roma, giovedì 28 gennaio 2021

Un materasso abbandonato per strada ad Ostia (Municipio Roma X) nel 2020 (rimosso successivamente dopo una segnalazione).

In un post pubblicato sulla propria pagina Facebook il consigliere del Movimento 5 Stelle Daniele Diaco, portavoce dell'Assemblea capitolina e presidente della Commissione ambiente di Roma Capitale, ha mostrato l'abbandono di una sfilza di materassi usati (circa 15) nei pressi di una postazione di cassonetti su via dei Gracchi, nel rione Prati. Gli addetti AMA, stando al consigliere capitolino, sono prontamente intervenuti rimuovendo gli ingombranti.

Stando alla stessa municipalizzata nel corso del 2020 sono stati eseguiti 55 000 interventi di rimozione di ingombranti abbandonati in strada, per un totale di 4 600 tonnellate di rifiuti rimossi con un costo totale di 2 600 000 euro. Secondo l'azienda questo fenomeno è diffuso ampiamente in tutta la città anche se i maggior numeri si riscontrano nei municipi:

  • V (580 tonnellate in 6 500 interventi);
  • VI (550 tonnellate in 6 000 interventi);
  • VII (390 tonnellate in 5 000 interventi);
  • XI (425 tonnellate in 6 400 interventi);
  • X (330 tonnellate in 3 600 interventi);
  • XIV (320 tonnellate in 3 600 interventi).

L'abbandono di rifiuti ingombranti, di cui spesso sono responsabili aziende senza autorizzazioni che svolgono lavori di facchinaggio e traslochi (i cosiddetti "svuota cantine"), è punibile con una sanzione amministrativa che può raggiungere i 500 euro. Tali rifiuti (dagli elettrodomestici ai telefoni agli scarti edili agli sfalci fino anche a mobili e materassi) sono conferibili presso i centri di raccolta e, fino ad un limite di 2 metri cubi di materiale, possono essere anche ritirati tramite un apposito servizio su prenotazione direttamente sul piano stradale.

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su AMA (Roma).