Sabbioneta: padre incendia la casa, muore figlio undicenne

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 22 novembre 2018

Sabbioneta sotto la neve

Ancora una tragedia familiare: questa volta è successo a Sabbioneta in provincia di Mantova. Oggi pomeriggio un ragazzino di 11 anni è stato avvolto dalle fiamme all'interno della propria casa; vigili del fuoco e soccorsi sono arrivati presto sul luogo dell'incidente, ma il piccolo è morto subito dopo essere stato ricoverato nell'Ospedale di Oglio Po di Cremona.

Anche se l'autore dell'incendio è stato probabilmente il padre, sono ancora in corso le indagini da parte dei carabinieri del nucleo investigativo di Mantova per accertare la dinamica dell'accaduto ed eventuali responsabilità. Sono state diramate le segnalazioni e, dopo qualche ora, l'uomo, Gianfranco Zani di 53 anni, è stato bloccato in un bar di Casalmaggiore da una pattuglia della Polizia stradale di Cremona. I militari lo hanno poi accompagnato in caserma, in attesa della convalida dell'arresto da parte della Procura di Cremona. A quanto pare all'uomo, un cittadino italiano, era stato notificato, qualche giorno fa, il divieto di avvicinarsi alla casa familiare su ordine dal Gip di Mantova per episodi di maltrattamento.

I Carabinieri, coordinati dal comandante Fabio Federici, stanno cercando di ricostruire le ore precedenti all'accaduto. Secondo alcune informazioni, quando la madre del bambino stava rientrando in casa, dopo aver accompagnato altri suoi due figli a delle attività pomeridiane, ha visto il marito che è uscito dall'abitazione, è salito quindi su un Ford Transit con cui le ha speronato la macchina.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]