Sacerdote cattolico condannato a otto anni per molestie su minori

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 3 ottobre 2009

Il sacerdote cattolico David Pearce, di 67 anni, è stato condannato a otto anni di carcere per molestie sessuali su cinque ragazzi, di cui quattro minori di 14 anni, alla St Benedict's School di Ealing, Londra, nell'arco di 36 anni. Pearce è stato accusato di 10 atti di libidine violenta e una violenza sessuale su cinque ragazzi tra il 1972 e il 2008, e ha ammesso la propria colpevolezza.

Pearce ha lavorato alla St Benedict's School sin dagli anni '70. Nel 2004 una delle sue vittime denunciò le molestie alla polizia, che però non prese provvedimenti in quanto si trattava dell'unica testimonianza. Questa stessa vittima intentò e vinse una causa civile: allora l'Abate di Ealing decise di proibire a Pearce di celebrare messe pubbliche e di stare in contatto con i bambini "per proteggere Padre David da accuse infondate". Ma Pearce aggredì ancora un'altra vittima anche dopo questo provvedimento.

Nell'arco di 36 anni, Pearce, nel suo ruolo di sacerdote e preside della scuola, otteneva la fiducia dei genitore e circuiva i giovani ragazzi col proprio innegabile fascino e col proprio potere, per poi toccarli sui genitali e attorno ad essi. Secondo Ed Lucas, pubblico ministero nel processo, Pearce veniva a ricoprire un ruolo così importante nelle vite dei ragazzi che "in un certo senso questi non avevano altra possibilità che fidarsi di lui perché egli li controllava". Le vittime hanno affermato che Pearce incoraggiava le sue vittime ad essere oneste con lui ma a mantenere il segreto con i propri genitori, e che aveva creato un'atmosfera di sadismo sessuale. Pearce aveva dei "favoriti", cui somministrava delle lezioni "speciali"; seguì uno dei ragazzi fino all'università organizzando degli incontri con lui, pagandolo £150 a semestre.

Fonti[modifica]