San Paolo-IMI acquisisce Bank of Alexandria

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

20 novembre 2006

La banca San Paolo-Imi, prossima alla fusione con Banca Intesa, ha acquistato l'80% di Bank of Alexandria, a seguito della politica di privatizzazione voluta da Hosni Mubarak, leader dell'Egitto. Il passaggio del pacchetto azionario ha richiesto un miliardo e seicento milioni di dollari.

Pietro Modiano, direttore generale San Paolo, ha dichiarato che questo «è il primo frutto della fusione con Banca Intesa. Dimostra che abbiamo le capacità di lavorare insieme e bene, da subito». L'operazione è stata infatti realizzata con l'aiuto di Corrado Passera, amministratore delegato di Banca Intesa.

La Bank of Alexandria conta 6000 dipendenti e un milione e cinquecentomila clienti. Un primo progetto, potrebbero essere la nascita una rete di rete di sportelli Bank of Alexandria per il money transfer degli immigrati egiziani in Italia. Con questa acquisizione, l'Italia diventa il primo investitore in Egitto, grazie alle importanti aziende già presenti (Edison, Iveco, Italcementi e Pirelli Tyre).

Fonti[modifica]