Scuola: test di tradizioni locali per gli albi regionali

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 29 luglio 2009

Il capogruppo della Lega Nord Roberto Cota ha precisato le voci riguardo una proposta leghista di inserire un test di tradizioni locali per i docenti.

«Meglio conoscere il contenuto delle proposte prima di criticarle: il presunto esame di dialetto è una bufala. La proposta è quella di fare dei test pre-selettivi per consentire l'accesso agli albi regionali degli insegnanti, albi previsti proprio dalla proposta di legge in discussione. Tali test sono visti come propedeutici rispetto al superamento dei concorsi pubblici. Come si può evincere dal testo dell'emendamento la prova dovrà riguardare uno spettro culturale ampio, non riconducibile alla banalizzazione che viene fatta oggi dai giornali».

Anche il ministro Mariastella Gelmini ritiene che inserire dialetto e tradizioni locali nelle scuole «è una proposta sulla quale si può assolutamente ragionare», precisando che «non c'è su questo tema nessuna conflittualità tra Lega e Pdl. È una polemica distante dalla realtà. Questa proposta è condivisa da tutta la maggioranza, si tratta di capire come declinarla. Ed è allo studio una proposta per legare la docenza al territorio quindi di questo si è discusso ieri».

Fonti[modifica]