Sequestrata la nave Aquarius: illecito smaltimento di rifiuti pericolosi; 12 indagati

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

20 novembre 2018

La nave Aquarius

Il sequestro della nave ONG, attualmente nel porto di Marsiglia, è stato disposto su ordine del GIP di Catania, Carlo Cannella, su richiesta del procuratore Carmelo Zuccaro; l'accusa è di smaltimento illecito di rifiuti a rischio infettivo come rifiuti urbani in alcuni porti italiani. Oltre a fare scattare l'accusa contro la ONG Medici senza frontiere e di due agenti marittimi, sono stati bloccati dei conti correnti bancari di Medici senza frontiere. Nel registro degli indagati sono finiti alcuni membri dell'organizzazione, il Centro operativo di Amsterdam che gestiva l'Aquarius, e quello di Bruxelles, relativamente alle missioni di soccorso della Vos Prudence.

Negli ultimi 44 sbarchi, sarebbero stati smaltiti illegalmente, attraverso la Aquarius e l'altra nave utilizzata da MSF Vos Prudence, 24 tonnellate di rifiuti pericolosi, risparmiando circa 460000 €; gli indagati (fra cui i capimissione di MSF) avrebbero avuto la consapevolezza della pericolosità degli indumenti indossati dai migranti come fonte di trasmissione di virus o agenti patogeni contratti durante il viaggio.

Dalle indagini effettuate principalmente dalla Guardia di Finanza (attraverso intercettazioni telefoniche, ambientali e della documentazione marittima e sanitaria) è risultato che i comandanti non avrebbero notificato alle autorità marittime la categoria e le quantità di rifiuti speciali da smaltire, 24 ore prima dell'attracco.

«Ho fatto bene a bloccare le navi delle ONG, ho fermato non solo il traffico di immigrati ma da quanto emerge anche quello di rifiuti» ha commentato su Twitter il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Gli avvocati di MSF hanno già contestato il provvedimento appellandosi presso il tribunale del Riesame. Gabriele Eminente, direttore generale di MSF Italia, ha affermato che l'associazione ha sempre seguito le procedure previste e nessuna autorità ha mai contestato l'operato di MSF dal 2015. La ONG si è anche offerta disponibile per chiarire i fatti e rispondere di eventuali mancanze.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Aquarius 2.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]