Serie A 2013-2014: nove di fila per la Roma

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 30 ottobre 2013

Tra il 26 e il 27 ottobre si è giocata la nona giornata della Serie A.

Gli anticipi Sampdoria-Atalanta e Inter-Hellas Verona aprono il turno di campionato.

A Genova i padroni di casa s'impongono 1-0 grazie ad una rete di testa di Mustafi, alla sua prima rete in Italia.

A Milano l'Inter batte il Verona 4-2: le reti portano le firme di Moras (autorete sul tiro di Jonathan), Palacio (I), Raphael Martinho (H), Cambiasso (I), Rolando (I) e Rômulo (V).

Nella giornata di domenica sono giocati i restanti incontri.

Napoli-Torino viene decisa da due rigori realizzati da Higuaín (N) nella prima metà di gioco.

Al 3' Crespo (B) realizza di testa la rete che decide Bologna-Livorno 1-0.

Catania-Sassuolo si chiude a reti bianche mentre la Fiorentina rimonta il Chievo a Verona: l'iniziale vantaggio di Cesar è ribaltato da due reti di Cuadrado.

La Juventus vince agevolmente contro il Genoa con le reti di Vidal (su rigore) e Tévez. Il Parma supera 3-2 il Milan: Parolo e Cassano portano avanti gli emiliani che si fanno raggiungere nel secondo tempo dalle reti di Matri e di Silvestre. Al 94' Parolo beffa il Milan segnando su calcio di punizione.

La Roma, in dieci dal 66' per l'espulsione di Maicon, vince contro l'Udinese grazie al gol di Bradley all'82'.

Nel posticipo la Lazio batte 2-0 il Cagliari con le reti di Klose e di Candreva (su rigore).

La Roma rimane in vetta alla classifica a punteggio pieno vantando 5 lunghezze di vantaggio su Napoli e Juventus. Dietro inseguono Inter, Fiorentina (18), Hellas Verona (16) e Lazio (14). Il Milan rimane a 11 punti. Catania, Bologna, Sassuolo (6) e ChievoVerona (4) sono in zona retrocessione.

Giuseppe Rossi con 8 marcature è il capocannoniere del torneo.

Fonti[modifica]