Si conclude l'avventura del Viktoria Plzeň in Champions League

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 9 dicembre 2011

Il 6 dicembre 2011 è terminata l'avventura della squadra ceca del Viktoria Plzeň nella 57ª edizione della UEFA Champions League, la competizione calcistica più importante del vecchio continente.

La società con sede a Plzeň, ma che gioca le proprie partite casalinghe nello stadio di Praga, era approdata alla fase a gironi dopo aver vinto contro Pyunik (9-1), Rosenborg (2-4) e Copenaghen (2-5). Il Viktoria era stato messo in quarta fascia ed inserito nel girone H comprendente due squadre blasonate, gli italiani del Milan e i detentori del Barcellona, oltre ai bielorussi del BATE.

Il 13 settembre 2011 comincia a Plzeň il lungo percorso del Viktoria, che deve sperare in un miracolo per passare al turno successivo. Marek Bakoš, che si era fatto notare durante le fasi preliminari grazie alle sue 6 realizzazioni, sul finire del primo tempo porta in vantaggio i boemi contro il BATE Borisov. Nella ripresa il BATE riporta in bilico il risultato con la marcatura di Renan Bardini Bressan.

Il 28 settembre ad aspettare il Viktoria c'è il Milan, che gioca in casa. Nonostante i cechi partano con il ritmo giusto, Marek Čech tiene solo un tempo: nella ripresa Čišovský procura un rigore al Milan, che viene realizzato da Ibrahimović. Poco dopo arriva il raddoppio di Cassano che chiude l'incontro sul 2-0 per i rossoneri. Nonostante i diversi tentativi di andare a segno e le parate di Marek Čech, l'allenatore Pavel Vrba non riesce ad evitare la sconfitta.

Il 19 ottobre e il 1º novembre il Viktoria Plzeň subisce due sconfitte contro i detentori del titolo del Barcellona (2-0 e 0-4) subendo il gioco catalano. Anche in questi incontri si fanno notare gli estremi difensori Čech e Pavlík, autori di diversi interventi decisivi in entrambe le partite. Il 23 novembre a Minsk Bakoš regala la prima vittoria del girone ai cechi, segnando nuovamente al BATE. Grazie a questo successo il Viktoria comincia a sperare al terzo posto, ovvero all'accesso all'Europa League.

Il 6 dicembre il Viktoria affronta la sua ultima partita del girone contro il Milan, che all'andata aveva vinto per 2-0. Il primo tempo si chiude a reti bianche. Nel secondo il Milan riesce in 2' a realizzare un doppio vantaggio grazie al duo Pato-Robinho. I cechi non demordono: nel finale conquistano il 2-1 con Bystroň e al 93' Ďuriš sigla il 2-2 che riporta il Viktoria Plzeň in parità, permettendogli di concludere degnamente il girone.

L'avventura del Viktoria Plzeň finisce anticipatamente nella fase a gironi. La squadra dimostra di avere un buon gruppo di giovani talenti in rosa, che sanno giocare bene a centrocampo, ma non sono ancora all'altezza delle migliori squadre europee. Per Vrba adesso si prospetta una nuova avventura, non certo meno ardua, in Europa League.

Fonti[modifica]