Slovacchia: giudice della Corte costituzionale si dimette

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 15 maggio 2020
Il giudice della Corte costituzionale slovacca Mojmír Mamojka ha annunciato le sue dimissioni dall'incarico, che diventeranno effettive a partire dal 31 maggio. Ufficialmente il giudice, classe 1950, si ritirerà per motivi di salute ma è noto che negli ultimi tempi è stato al centro di accuse che lo vedono coinvolto nel controverso omicidio del giornalista Ján Kuciak e della fidanzata Martina Kušnírová.

Il coinvolgimento sarebbe principalmente marginale e legato ai suoi rapporti con l'uomo d'affari Marian Kočner, ritenuto il mandante dell'omicidio del giornalista e indagato anche per corruzione e altri reati finanziari.

Fonti[modifica]