Sono stati trovati 24 bronzi a San Casciano dei Bagni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 8 novembre 2022

Nella mattinata odierna sono state rinvenute 24 statue di bronzo, risalenti a 2300 anni fa, a San Casciano dei BagniWikipedia-logo-v2.svg, in ToscanaWikipedia-logo-v2.svg. Le statue, di cui alcune alte quasi un metro, sono integre e in buone condizioni, poggiate su dei rami di un unico tronco, raffiguranti divinità, matrone, fanciulle ed imperatori; sono state trovate anche migliaia di monete, ex voto, ed offerte di natura vegetale. L'archeologo Jacopo Tabolli, docente dell'Università per Stranieri di Siena, che dal 2019 guida il progetto con la concessione del ministero della Cultura e il sostegno anche economico del piccolo comune, ha commentato così il ritrovamento: «Una scoperta che riscriverà la storia e sulla quale sono già al lavoro oltre 60 esperti di tutto il mondo». Anche il ministro della culturaWikipedia-logo-v2.svg, Gennaro SangiulianoWikipedia-logo-v2.svg, ha reagito alla scoperta dicendo che è stato «un ritrovamento eccezionale che ci conferma una volta di più che l'Italia è un paese fatto di tesori immensi e unici. La stratificazione di diverse civiltà è un unicum della cultura italiana».

Fonti[modifica]