Stati Uniti: Bob Dylan fermato dalla polizia perché scambiato per un "vecchio eccentrico"

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 15 agosto 2009

Bob Dylan in concerto a Barcellona nel 1984

Il popolare cantautore statunitense Bob Dylan è stato fermato dalla polizia per un comportamento considerato "sospetto", ossia mentre passeggiava sotto la pioggia a Long Branch, nel New Jersey, si è fermato davanti ad una casa in vendita, guardando attraverso le finestre. I vicini hanno subito avvertito la polizia, che ha fermato Dylan. L'agente Kristie Buble, 24 anni, chiede le generalità all'uomo che ha di fronte (Dylan non aveva documenti con sé) che le risponde: Bob Dylan. La poliziotta non è convinta e accompagna l'uomo all'hotel dove alloggia, e qui scopre che si trova davanti realmente al cantautore.

L'episodio, avvenuto nello scorso mese di luglio, non ha turbato più di tanto Dylan, tanto che quando gli è stato domandato perché camminasse sotto la pioggia ha risposto: "volevo fare una passeggiata".

Fonti[modifica]