Striscia di Gaza rapito giornalista Lorenzo Cremonesi 2005

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

10 settembre 2005

Il giornalista italiano Lorenzo Cremonesi è stato rapito a Deir el Balah, nella Striscia di Gaza. Cremonesi lavora per il Corriere della Sera.

Immediato l'annuncio dell'Associazione Nazionale Palestinese che condanna l'episodio. Il ministro Saeb Erekat comunica: «Chiediamo il rilascio immediato di Cremonesi, gli italiani meritano il massimo rispetto da parte dei palestinesi». Le prime fonti, di origine militare israeliano, hanno indicato nei responsabili le Brigate Martiri Al Aqsa.

La conferma è arrivata dalle Brigate stesse, per bocca di Abu Muhammed, che ha affermato che il gesto sarebbe un "atto dimostrativo", annunciando anche che il giornalista sarebbe stato presto rilasciato.

In serata, come promesso, Cremonesi è stato rilasciato. Le sue prime dichiarazioni: «Non ho avuto paura perché a Gaza non hanno ucciso nessuno, non è l'Iraq».

Fonti[modifica]