Suocera di Berlusconi compra villa in Svizzera

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

17 aprile 2006

Veduta di S-chanf, sulle rive dell'Inn

Silvio Berlusconi (che già prende in affitto per le vacanze invernali Villa Souvretta a Sankt-Moritz) avrebbe acquistato tramite la suocera una villa in Svizzera.
Flora Bartolini (madre di Miriam Raffaella Bartolini, ex attrice, moglie di Berlusconi, più nota con il nome di Veronica Lario), ha commissionato lavori per milioni di franchi a S-chanf (Canton Grigioni, in Svizzera), per la ristrutturazione di una villa con otto sale da bagno e numerose camere da letto e la realizzazione di un garage per dieci posti-macchina.

La signora Bartolini, suocera del Presidente del Consiglio, è una pensionata di 76 anni che, prima che la figlia si sposasse, faceva la cassiera in un negozio. La signora in questione è vedova, residente a Bologna, e nel 2004 ha ottenuto un permesso di soggiorno a S-chanf, splendido paesino nell'Engadina svizzera non lontano dal confine austriaco. La villa neoroccocò di tre piani è sita in via Maistra 33 a S-Schanf e per tutta la metà del secolo scorso fu la sede della Banca Engiadinaisa.

Per la legge elvetica per acquistare una casa serve il permesso di residenza. Il fondatore di Forza Italia, secondo la legge Koller che limita le vendita agli stranieri di case per le vacanze, una villa in Svizzera non avrebbe potuto acquistarla. "Ma per fortuna c'è la suocera", riportano i giornali svizzeri «Le Matin» (in francese) e «Neue Zürcher Zeitung am Sonntag» (in tedesco).

Fonti[modifica]