Test Match di rugby 2005: Italia-Argentina

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

19 novembre 2005

Test Match di rugby: Italia-Argentina 22-39[modifica]

Allo stadio "Luigi Ferraris" di Genova l'Italia viene sconfitta dall'Argentina 22-39. La nazionale non riesce così a ripetere la vittoria ottenuta lo scorso 17 giugno a Cordoba.

L'Argentina inizia bene e si porta subito avanti con una meta di Tiesi (10'), non trasformata da Contepomi (0-5). L'Italia accorcia le distanze con un calcio di punizione di Pez (13'), subito rintuzzato dalla punizione di Contepomi. Un altro calcio di punizione dell'argentino porta il risultato sul 3-11. Pez accorcia le distanze su punizione, quindi l'Italia raggiunge e supera l'Argentina con una meta di Canale trasformata da Paez. Il vantaggio dura solo due minuti, un'altra punizione di Contepomi, riporta i sudamericani avanti. L'ottima giornata di Pez, si concretizza con altri 3 punti su punizione che ci riportano avanti: 16-14. Ma è l'Argetina ad andare negli spogliatoi in vantaggio: Leonelli penetra nella difesa azzurra e marca la meta, non trasformata, 16-19.

La ripresa inizia ancora all'insegna dell'Argentina: Contepomi manda un calcio di punizione tra i pali (16-22). La partita si riapre grazie a due punizione di Pez, che portano l'Italia al pareggio (22-22). La vittoria è vicina, ma 5 minuti di sbandamento difensivo, chiudono la partita a favore dell'Argentina. Prima Stortono, poi Aramburu, schiacciano in meta, entrambe trasformate da Contepomi (22-36), che fissa anche il risultato finale (22-39) con una punizione.
In un concitato finale L'Italia cerca la meta che riduca almeno il passivo, ma la partita giunge al termine fra il nervosismo generale.

Tabellino[modifica]

Marcatori: Tiesi (m. 10' p.t.), Pez (c.p. 13' p.t.), Contepomi (c.p. 16' p.t.), Contepomi (c.p. 19' p.t.), Pez (c.p. 22' p.t.), Canale (m. 26' p.t.), Pez (tr.), Leonelli (m. 39 p.t.), Contepomi (c.p. 1' s.t.), Pez (c.p. 4' s.t.), Pez (c.p. 13' s.t.), Stortoni (m. 17' s.t.), Contepomi (tr.), Aramburu (m. 20' s.t.), Contepomi (tr.), Contepomi (c.p. 28' s.t.)
Italia: 15 Ezio Galon; 14 Mirco Bergamasco, 13 Gonzalo Canale, 12 Christian Stoica, 11 Ludovico Nitoglia; 10 Ramiro Pez, 9 Paul Griffen; 8 Josh Sole (Mauro Bergamasco 3' s.t.), 7 Aaron Ronald Persico (Alessandro Zanni 18' s.t.), 6 Sergio Parisse; 5 Marco Bortolami (Capitano), 4 Carlo Antonio Del Fava; 3 Carlos Nieto (Castrogiovanni 33' s.t.), 2 Carlo Festuccia, 1 Andrea Lo Cicero (Matias Aguero 43' s.t.)
Argentina: 15 Bernardo Stortoni; 14 Federico Martin Aramburu, 13 Gonzalo Tiesi, 12 Felipe Contepomi, 11 Francisco Leonelli; 10 Juan Martin Hernandez, 9 Agustin Pichot (Capitano, Fernandez-Miranda 32' s.t.); 8 Juan Martin Fernandez-Lobbe, 7 Santiago Sanz (Leguizamon 21' s.t.), 6 Martin Durand; 5 Pablo Bouza (Carizza 31' s.t.), 4 Ignacio Fernandez-Lobbe; 3 Omar Hasan (Scelzo 29' s.t.), 2 Mario Ledesma (Guinazu 35' s.t.), 1 Rodrigo Roncero.
Arbitro: Nigel Whitehouse (Galles).

Prossimo test match[modifica]

L'appuntamento ora è per sabato prossimo (26 novembre) a Monza contro le Isole Fiji.

Fonti[modifica]