Torino: sordomuto uccide il compagno, forse la gelosia come movente

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 6 settembre 2011

Un grave omicidio è avvenuto nella serata di ieri nel centro di Torino, dove il quarantaduenne affetto da problemi di salute Ettore Brachetto ha ucciso un uomo – a quanto pare suo compagno di vita – con estrema efferatezza, secondo quanto descritto dai vicini di casa, e poi verificato sulla scena del delitto dalle forze di pubblica sicurezza, che al momento dell'irruzione in casa hanno trovato il carnefice ancora intento ad accanirsi sul corpo ormai esanime di Michelangelo Nicotra.

Secondo alcune testimonianze raccolte tra coloro che vivevano nello stesso stabile della presunta coppia, il possibile movente che ha scatenato la furia omicida del Brachetto potrebbe essere la gelosia, se non – ma non è ancora chiaro il movente – una questione meramente economica.

Fonti[modifica]