Tour de France 2005: quattordicesima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

16 luglio 2005

14^ tappa[modifica]

Descrizione[modifica]

Sabato 16 luglio - Agde > Ax-3 Domaines ( 220,5 km )

Si parte dal livello del mare, da Agde nei pressi del Mediterraneo e si arriva alla più importante stazione sciistica dei Pirenei, dopo aver scalato anche il Port del Pailheres, una salita di più di 15 km.

Il Tour è arrivato qui già nel 2001, a Plateau de Bonascre, e nel 2003.

Risultati[modifica]

Classifica di tappa
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 TOTSCHNIG Georg Austria Gerolsteiner 5h 43' 43"
2 ARMSTRONG Lance USA Discovery Channel a 56"
3 BASSO Ivan Italia Team CSC a 58"
4 ULLRICH Jan Germania T-Mobile Team a 01' 16"
5 LEIPHEIMER Levi USA Gerolsteiner a 01' 31"


Classifica generale
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 ARMSTRONG Lance USA Discovery Channel 55h 58' 17"
2 RASMUSSEN Mickael Danimarca Rabobank a 01' 41"
3 BASSO Ivan Italia Team CSC a 02' 46"
4 ULLRICH Jan Germania T-Mobile Team a 04' 34"
5 LEIPHEIMER Levi USA Gerolsteiner a 04' 45"


Riassunto[modifica]

Sulle prime rampe del Pailhères, cominciano le emozioni della tappa odierna.

Vinokourov, Ullrich e Basso attaccano improvvisamente, ed Armstrong accusa il colpo. Si stacca, forse attendendo il rientro di qualche suo compagnio di squadra. Qualche minuto d'attesa, poi anche il texano sguaina la spada e si riporta sul gruppetto dell'italiano e dei leader della T-Mobile.

Il ritmo continua a salire, sotto gli strappi di Basso e Ullrich. Vinokourov, dopo alcune fiammate, non riesce a tenere la ruota dei migliori, e perde terreno.

Gli attacchi continuano, mentre Armstrong e Floyd Landis riescono, con fatica, a tenere il ritmo. Gli altri, cedono uno dopo l'altro.

Lungo la discesa che porta ad Ax-les-Thermes, rientreranno sul gruppo maglia gialla, Rasmussen, Kloden, Vinokourov, Mancebo, Evans, Zubeldia e Leipheimer.

Davanti, a poco meno di 5 minuti, restano solo l'austriaco Totschnig, l'italiano Garzelli, che lo segue a circa 1' di distanza, ed il francese Beneteau, che paga 2 minuti al varesino.

Ad Ax-les-Thermes, riprende la salita, e riprendono gli attacchi di Basso. Solo Armstrong e Ullrich riescono a restargli a ruota. Gli altri chinano il capo, inseriscono un rapporto più leggero, e salgono del proprio passo. Si alza sui pedali anche Lance Armgstrong, nel tentativo di staccare Ullrich.

I tre riprendono prima Beneteau, poi Garzelli. Totschnig, là davanti, paga gli scatti lungo il Pailhères con una leggera crisi, ed il suo distacco comincia a diminuire. A 4 km dal traguardo è di soli 2 minuti, ma saranno sufficienti per raggiungere il traguardo e vincere per distacco su Armstrong e Basso. Quarto giunge Ullrich che si è staccato negli ultimi 300 metri di salita.

Fonti[modifica]