Trovato morto il wrestler messicano Eddie Guerrero

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

13 novembre 2005

Il wrestler messicano Eduardo Gori Guerrero Llanes, noto come Eddie Guerrero, è morto oggi a Minneapolis. Aveva 38 anni.

Guerrero è stato ritrovato privo di vita nella sua stanza all'interno dell'albergo "Marriott Center". Non sono ancora chiare le cause della morte, ma Eddie aveva un passato di droga e alcool. Lascia la moglie Vickie e i tre figli.

Guerrero si trovava a Minneapolis per disputare l'ultima serata americana di Smackdown!, prima della tournée in Italia.

È stato una stella del wrestling della WWE e l'idolo di milioni di fan in tutto il mondo. È stato anche un atleta fisicamente potente ed un grande intrattenitore. Debuttò sui ring messicani a venti anni. Le sue doti di istrione lo portarono alla notorietà e ai ring americani.

Nel 2001 la WWF gli impose un periodo di ricovero in un centro di disintossicazione. Al suo rientro, il messicano subì un arresto per guida in stato di ubriachezza e viene licenziato dalla federazione. Nel 2002 rinasce la sua stella, e la sua carriera raggiunge l'apice con la conquista del titolo mondiale nel "No Way Out" (15 febbraio 2004).

La limousine saltellante, con cui entrava in scena, e la Frog Splash, sua mossa finale, sono diventati i suoi simboli, insieme al suo classico "Viva la Raza", accompagnata da tre colpi di pugno sul petto.

Fonti[modifica]