Trump contro le multinazionali dell'automotive

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search
Donald Trump

giovedì 5 gennaio 2017

Donald Trump, Presidente Eletto degli Stati Uniti d'America il cui insediamento ufficiale è previsto per il prossimo 20 gennaio, fa sentire il suo "pugno duro" contro le multinazionali del settore automotive, in particolare Ford, General Motors e Toyota, disincentivandone investimenti all'estero pena un aumento dei dazi doganali.

Infatti attraverso un annuncio su Twitter Trump ha dichiarato quanto segue: «Toyota dice che costruirà un nuovo impianto a Baja, in Messico, per costruire Corolla da vendere in USA. Assolutamente no! Costruiscano impianti negli USA o pagheranno tasse doganali molto alte».

Questo episodio di protezionismo dei prodotti americani fa seguito a quella precedente contro la Ford, che a poche ore dall'annuncio di un investimento milionario in Messico ha poi fatto dietro front. Trump si è assunto la "paternità" di quella scelta dichiarando «Merito mio».

Fonti[modifica]