Vai al contenuto

USA: è arrivato Sandy

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

lunedì 29 ottobre 2012

Il lago Michigan, dove potrebbero presentarsi onde superiori ai 9 metri

Nelle ultime ore, è arrivato il primo avviso di un attacco, da parte di Sandy, l'uragano che dovrebbe colpire la parte orientale degli Stati Uniti. La tempesta è già arrivata toccando le coste del Maryland, tra poco si avvicinerà anche a New York. Nel lago Michigan di Chicago, si prevedono onde più alte di 9 metri.

Il Presidente Barack Obama, ha esposto un suo commento, riguardante la tragica situazione in cui si sta dibattendo la sua Nazione. "Non sono preoccupato per gli effetti dell'uragano sulle elezioni, ma dell'impatto sulle famiglie", inoltre, il Presidente ha ringraziato i soccorritori, che lavoreranno per tutto il giorno. Ha ribadito ai suoi cittadini, di stare tutti uniti e compatti. Le raccomandazioni, sono rivolte in modo particolare alla grande New York, dove gli ordini di evacuazione, sono stati dati a circa 370mila persone, ma, in pochissimi hanno accettato di attenersi alle disposizioni. Per questo motivo, il sindaco Bloomberg è stato costretto ad annunciare ai cittadini, notizie agghiaccianti e drammatiche, su ciò che potrebbe accadere. In questo momento, l'uragano è situato a sud- est del New Jersey, a 180 km dalla costa. Barack Obama, non è stato l'unico ad abbandonare le attività elettorali, il suo nemico Mitt Romney, tramite un portavoce, ha annunciato al mondo della stampa, che da lunedì sera fino a martedì sera non si preoccuperà di nessun impegno elettorale.


Fonti[modifica]