USA: oggi l'ultimo discorso di Bush sullo stato dell'Unione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 28 gennaio 2008

Bush nel discorso sullo stato dell'Unione del 2005

Quest'oggi, per l'ottava e ultima volta del suo doppio mandato, il presidente degli Stati Uniti d'America George W. Bush terrà il consueto discorso sullo stato dell'Unione, presso il Congresso (il parlamento a stelle e strisce). Il presidente Bush, infatti, è giunto alla fine della sua presidenza, iniziata nel 2000, e che si concluderà con la scelta del successore, quanto mai difficile, che avverrà il 4 novembre prossimo.

In un intervento che durerà poco meno di un'ora, il presidente affronterà molti temi, soffermandosi principalmente sull'economia, tema dominante degli ultimi mesi, con le finanze mondiali duramente coinvolte dalla crisi dei mutui subprime. Negli scorsi giorni, il capo di stato ha approvato una manovra economica straordinaria di 150 miliardi di dollari per aiutare le famiglie in crisi e rilanciare l'economia nazionale.

Proprio con l'intervento sull'economia, Bush sembra aver creato, al di là delle posizioni della campagna elettorale, un dialogo costruttivo tra le forze di maggioranza democratiche e di opposizione repubblicane, opera questa che però non ha rialzato la fiducia del popolo, ferma, secondo un sondaggio commissionato dall'Associated Press, al 34%, uno dei dati più bassi della storia.


Fonti[modifica]