Uragano Gustav in avvicinamento al Golfo del Messico, disposta l'evacuazione di New Orleans

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 31 agosto 2008

L'uragano Gustav visto dal satellite nel momento dell'approdo sull'isola di Cuba

New Orleans deve essere obbligatoriamente evacuata a partire dalle ore 8 di domenica mattina (15:00 CEST), per l'arrivo dell'Uragano Gustav. È questo l'annuncio fatto dal sindaco della città più conosciuta dello stato della Louisiana, Ray Nagin, che ha definito l'uragano «la madre di tutte le tempeste».

Nagin ha aggiunto che l'evacuazione «non è un test» e che, nonostante nessuno sia costretto a lasciare la propria casa, non facendolo «corre il pericolo peggiore della sua vita». Le sue preoccupazioni sono rivolte in particolare a quelle zone della città in cui i lavori di protezione dalle inondazioni non sono ancora terminati, ricordando che gli argini della parte occidentale non sono stati corazzati né alzati allo stesso livello di quelli sulla zona orientale e che le difese in costruzione sul canale di Harvey contengono ancora diverse aperture. Secondo il capo della sicurezza nazionale, Michael Chertoff, le difese cittadine sono migliori di quanto non fossero 3 anni fa, quando l'Uragano Katrina devastò la città inondandola all'80%, ma ha aggiunto che c'è una «reale possibilità» che l'acqua possa superare le protezioni se Gustav colpisse con la forza di una tempesta di categoria quattro.

Secondo gli ultimi rilevamenti effettuati dal National Oceanografic and Atmospheric Administration, ed aggiornati alle ore 03:00 UTC (05:00 CEST), l'uragano era a 145 km da L'Avana, capitale di Cuba, e a 850 km dalla foce del Mississippi, con venti stabili a 220 km/h e raffiche fino a 270 km/h, pressione fissa a 948 mbar, in movimento verso NW alla velocità di 24 km/h[1], molto simile all'Uragano Katrina.

L'uragano, se dovesse proseguire verso gli Stati Uniti d'America con la forza acquisita nelle ultime ore, metterebbe anche a rischio lo svolgimento della convention del Partito repubblicano, che dovrà incoronare ufficialmente John McCain e la sua vice Sarah Palin e che dovrebbe iniziare domani a Minneapolis, nel Minnesota. Per il senatore dell'Arizona, infatti, «Non sarebbe appropriato andare avanti con un evento festoso mentre una tragedia o un problema terribile si presenta sotto forma di un disastro nazionale». Il candidato alla Casa Bianca ha poi aggiunto: «Stiamo tenendo sotto controllo la situazione giorno per giorno e io sto dicendo anche alcune preghiere».

Note[modifica]

  1. Uragano Gustav, en.wikipedia.org

Fonti[modifica]