Vincono Juventus, Lazio e Milan. Cosmi e Ferrara esonerati, Napoli penalizzato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 18 dicembre 2012

Tra il 15 e il 16 dicembre si è giocata la diciassettesima giornata della Serie A.

Negli anticipi il Palermo pareggia ad Udine per 1-1 (nel finale Di Natale risponde al vantaggio di Iličić; al 61' espulso Heurtaux nell'Udinese) mentre Klose all'82' regala il gol partita che consente alla Lazio di battere l'Inter per 1-0.

Fiorentina-Siena 4-1: reti di Toni (F), Pizarro su rigore (F), Aquilani (F), Reginaldo (S) e ancora Toni (F). Nel finale Aquilani sbaglia un rigore e viene espulso Paci nelle file dei bianconeri. La sconfitta costa la panchina al tecnico Cosmi.

Catania-Sampdoria 3-1: Maresca, su calcio di rigore, porta avanti gli ospiti ma nel secondo tempo i padroni di casa ribaltano il punteggio in 10' con le reti di Paglialunga e di Bergessio e chiudono l'incontro con le rete di Castro, anch'egli argentino come gli altri due marcatori. In seguito il tecnico dei genovesi Ferrara viene esonerato.

A Torino la Juventus chiude la pratica Atalanta in mezz'ora: a segno Vučinić, Pirlo e Marchisio per il definitivo 3-0. Al 32', sul punteggio di 3-0, viene espulso Manfredini nell'Atalanta.

Milan-Pescara 4-1: Nocerino firma il vantaggio milanista dopo mezzo minuto e il primo tempo si chiude sull'1-0. Nel secondo Abbruscato e Jonathas segnano due reti nella propria porta, realizzando rispettivamente il 2-0 e il 3-1 milanista (vano il 2-1 di Terlizzi di testa). Nel finale segna anche El Shaarawy.

Continua la striscia negativa del Cagliari che si porta a quattro sconfitte consecutive: Sau segna lo 0-1 per i sardi ma Belfodil riporta subito il punteggio in parità. Nella seconda frazione Biabiany, Valdes (su rigore) e lo stesso Belfodil vanno a segno per il Parma, portando il risultato sul 4-1.

Al Bentegodi il Chievo ferma la Roma 1-0: Pellissier, entrato nella seconda metà di gioco, realizza il gol che decide l'incontro partendo sul filo del fuorigioco. Nei sedici turni precedenti la Roma era sempre andata a segno.

Genoa e Torino registrano l'unico pareggio di giornata: al vantaggio di Bianchi risponde Granqvist per i liguri.

Nel posticipo il Bologna centra il colpaccio a Napoli: Gabbiadini porta in vantaggio gli ospiti ma nel secondo tempo il Napoli ribalta il punteggio con le reti dell'ex Gamberini e di Cavani. Al 86' Kone mette a segno il 2-2 e 3' dopo Portanova sigla il definitivo 2-3.

La Juventus guida la classifica con 41 punti vantando 7 lunghezze di vantaggio sull'Inter. Dietro inseguono Lazio (33), Fiorentina (32), Napoli (31), Roma (29) e Milan (27). Pescara (14), Genoa (13) e Siena (11) in zona retrocessione.

El Shaarawy è in testa alla classifica marcatori con 14 reti.

Il 18 dicembre la Società Sportiva Calcio Napoli viene sanzionata con 2 punti di penalizzazione.

Fonti[modifica]