Wikinotizie:Bar/Attenzione al nuovo Segreto di Stato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search


Attenzione al nuovo Segreto di Stato



Allora, io mi trovo costretto a riscrivere daccapo il messaggio qui al bar, perché le cose, purtroppo, vanno come vanno. E non ci sarebbe bisogno di peggiorarle ancora insistendo con motivazioni capziose per lasciare sottotraccia questioni tanto gravi e importanti, n'est pas?

Di che parlo? Dunque, io ieri ho scritto qui una 'bloggata' su quello che è accaduto scoprendo, giusto qualche giorno fa, che è stata approvata una riforma sul segreto di stato. Io ero rimasto al fatto che il limite è stato abbassato a 15 anni+ 15 eventuali come limite massimo, ma mi ero perso un'altra cosa, che è stata approvata nel marasma della campagna elettorale. Come si vede dall'articolo: http://it.wikinews.org/wiki/Dal_1%C2%B0_maggio_in_vigore_nuove_norme_sul_segreto_di_Stato ho pure accettato la questione che al bar non si possa porre commenti se non a notizie pubblicate, cosa che non mi risulta proprio, vedendo quello che è stato pubblicato in altre sezioni. Bon, ora c'é anche l'articolo. Ma Tooby, tanto lesto nel cancellare (è già la seconda volta) quello che ho scritto, oggi non ha dato traccia di sè medesimo.

Nell'aspettare che onori la sua parte del pattuito, rinnovo la questione e VORREI attenzione sul contenuto e non su qualche codicillo che consente di ignorare la ragione del condendere.

Ecco quello che è scritto nella nuova disposizione sul Segreto di Stato, riporto l'allegato della 'lista' approvata dal governo Prodi:


1. La tutela di interessi economici, finanziari, industriali, scientifici, tecnologici, sanitari ed ambientali;

2. la tutela della sovranita' popolare, dell'unita' ed indivisibilita' della Repubblica;

3. la tutela da qualsiasi forma di eversione o di terrorismo, nonche' di spionaggio, proveniente dall'esterno o dall'interno del territorio nazionale e le relative misure ed apparati di prevenzione e contrasto, nonche' la cooperazione in ambito internazionale ai fini di sicurezza, con particolare riferimento al contrasto del terrorismo, della criminalita' organizzata e dello spionaggio;

4. le sedi e gli apparati predisposti per la tutela e la operativita' di Organi istituzionali in situazioni di emergenza;

5. le misure di qualsiasi tipo intese a proteggere personalita' nazionali ed estere la cui tutela assume rilevanza per gli interessi di cui all'art. 3 del presente regolamento;

6. i compiti, le attribuzioni, la programmazione, la pianificazione, la costituzione, la dislocazione, l'impiego, gli organici e le strutture del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (DIS), dell'Agenzia informazioni e sicurezza esterna (AISE), dell'Agenzia informazioni e sicurezza interna (AISI) e delle amministrazioni aventi quali compiti istituzionali l'ordine pubblico e la sicurezza pubblica, nonche' la difesa civile e la protezione civile, nonche' di altre amministrazioni ed enti nei casi in cui le rispettive attivita' attengono agli interessi di cui all'articolo 3, comma 1, lettere a), b), c) e d) del presente regolamento;

7. i dati di riconoscimento autentici o di copertura, nonche' le posizioni documentali degli appartenenti al DIS, all'AISE ed all' AISI e quelli di copertura degli stessi Organismi;

8. l'addestramento e la preparazione professionale di tipo specialistico per lo svolgimento delle attivita' istituzionali, nonche' le aree ed i settori di impiego, le operazioni e le attivita' informative, le modalita' e le tecniche operative del DIS, dell'AISE e dell'AISI, oltre che delle amministrazioni aventi come compito istituzionale l'ordine pubblico e la sicurezza pubblica, la difesa civile e la protezione civile;

9. le relazioni con Organi informativi di altri Stati;

10. le infrastrutture ed i poli operativi e logistici, l'assetto ed il funzionamento degli impianti, dei sistemi e delle reti di telecomunicazione, radiogoniometriche, radar e cripto nonche' di elaborazione dati, appartenenti al DIS, all'AISE ed all'AISI, nonche' appartenenti ad altre amministrazioni aventi quali compiti istituzionali l'ordine pubblico e la sicurezza pubblica, la difesa civile e la protezione civile;

11. l'armamento, l'equipaggiamento, i veicoli i mezzi e i materiali speciali in dotazione al personale appartenente al DIS, all'AISE ed all'AISI, nonche' alle amministrazioni aventi quali compiti istituzionali l'ordine pubblico e la sicurezza pubblica, la difesa civile e la protezione civile;

12. il materiale o gli avvenimenti interessanti l'efficienza bellica dello Stato ovvero le operazioni militari in progetto o in atto;

13. l'ordinamento e la dislocazione delle Forze armate, sia in pace sia in guerra;

14. l'efficienza, l'impiego e la preparazione delle Forze armate;

15. i metodi e gli impianti di comunicazione ed i sistemi di ricetrasmissione ed elaborazione dei segnali per le Forze armate;

16. i mezzi e l'organizzazione dei trasporti, nonche' le dotazioni, le scorte e le commesse di materiale delle Forze armate;

17. gli stabilimenti civili di produzione bellica e gli impianti civili per produzione di energia ed altre infrastrutture critiche;

18. la mobilitazione militare e civile.


Capito tutto? Io credo che questa lista, la cui protezione è affidata al carcere con pene non inferiori ai 5 anni, dovrebbe fare riflettere, e molto, tutti coloro (tra cui NOI), che fanno informazione. Guardate solo la vastità del punto 1, ma anche quella del punto 17, e provate ad immaginare le loro possibili applicazioni. Sarebbe il caso una buona volta di fare la dovuta attenzione a quello di cui sopra, e non mi dispiacerebbe avere un'opinione da parte dei 'notiziani visto che la cosa, tanto per ripetermi CI riguarda. A futura memoria.--Stefanomencarelli (talk) 00:05, 22 mag 2008 (CEST)

Non so chi tu sia, ma so che sei completamente OT. Wikinews non è un blog. Se vuoi che wikinews parli di questo, fai un articolo con tanto di fonti etc. Scritto così non ha senso Fale (talk) 00:09, 22 mag 2008 (CEST)

PS: ho appena notato che l'articolo esiste già Fale (talk) 05:50, 22 mag 2008 (CEST)

Non è la prima volta.. Questa discussione NON E' un blog. E' un avviso sui pericoli potenziali a cui si va incontro a fare, oggi come oggi, informazione. Purtroppo dal tuo post posso solo concludere che risulta parecchio più comodo guardare il dito piuttosto che il cielo. Strano. Pensavo che quasi quasi ai 'notiziani dovesse interessare saperne di più, magari per evitare 5 anni di galera. Come ringraziamento per avere sollevato la questione il meglio che posso sperare è la censura. Ma che ci vuole per ragionare sull'importanza di questa riforma? Se un bel giorno dichiarassero, poniamo, la dittatura, qui si potrebbe apprezzare che ciò potrebbe un tantino influenzare l'attività di wikinotizie?--Stefanomencarelli (talk) 00:21, 22 mag 2008 (CEST)

PPS: @Stefano: non mi risulta che ci tocchi così tanto... (Fale (talk) 00:14, 22 mag 2008 (CEST))

LOL. Basta non scrivere notizie su: ambiente, tecnologie, discariche, economia, produzione di energia, argomenti militari. Possiamo sempre riciclarci sullo sport e l'astrologia.--Stefanomencarelli (talk) 00:21, 22 mag 2008 (CEST)

@Stefano: Se leggi non c'è nulla che parla di ambiente, tecnologie, discariche, economia, produzione energetica (almeno io non li ho letti). per quanto riguarda gli argomenti militari, concordo che possono essere pericolosi... ma cosa diceva la precedente legge? non penso fosse molto più libera. Per quanto riguarda le missioni militari correnti, armamenti, etc, lo sappiamo che c'è il segreto di stato (o almeno, io ho sempre pensato ci fosse). Il punto non è guardare il dito o il cielo, ma è essere realisti. Ultimamente ho visto molto questo comportamento 'filo terroristico' che fa pensare che ogni volta che fanno una legge la facciano per toglierci libertà etc. Non sto dicendo che questa legge non sarà un problema, ma sto dicendo che bisogna capire i veri cambiamenti rispetto alla legge prima, prima di fasciarci la testa. Per il fatto da blog... come l'hai messa giù, sembra proprio da blog. Fale (talk) 05:50, 22 mag 2008 (CEST)
PS: perfavore non scrivere in mezzo al mio post. Fale (talk) 05:50, 22 mag 2008 (CEST)