Auguri dallo spazio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Roma, venerdì 31 dicembre 2010

Paolo Nespoli e "Cady" Coleman augurano buone feste dalla ISS.

Di fronte ad un pubblico attento e meravigliato, i membri del volo astronautico Sojuz TMA-20 hanno effettuato il loro primo collegamento A/V in diretta dalla ISS: la Stazione Spaziale Internazionale in orbita attorno al nostro pianeta a 350 km di altezza. La ISS operativa dal 2000 può ospitare un equipaggio di sei persone in contemporanea e la Expedition 26 che è attualmente in corso, è composta dai tre membri: il russo Dmitry Kondratyev, l'americana Catherine Coleman e l'italiano Paolo Nespoli.

I tre astronauti, che rappresentano rispettivamente le agenzie Roscosmos, NASA ed ESA, rimarrano in orbita fino al 16 maggio 2011, periodo nel quale condurranno diversi esperimenti scientifici per conto dell'ESA e di altre agenzie spaziali.

La missione dell'astronauta italiano è stata denominata MagISStra, nome che combina la parola latina "magistra"(maestra) e l'acronimo anglosassone ISS (International Space Station). Durante questa missione il nostro connazionale Paolo Nespoli svolgerà un intenso programma di esperimenti che riguarderanno il monitoraggio delle radiazioni ed una serie di studi sulle percezioni visive.

Oltre alla numerosa lista dei compiti che dovranno svolgere i tre astronauti, in questa missione è stata data molta importanza alle comunicazioni con la Terra e in special modo attraverso le nuove piattaforme di Social Networking tra cui Twitter e il canale multimediale YouTube. Ed è proprio in questo contesto che è stato inserito il collegamento con il Planetario di Roma. Durante la diretta Nespoli ha infatti affermato " È affascinante poter parlare e dialogare con tutti anche in questo modo. Ora stiamo cercando di espanderci dal punto di vista tecnologico per riuscire a portare il pubblico qui, con noi, nella nostra realtà di tutti i giorni." Successivamente insieme all'americana "Cady" Coleman, Nespoli ha indossato un simpatico cappellino natalizio e ha inviato i suoi auguri a tutti gli abitanti della Terra.

Dopo il collegamento, Simonetta Di Pippo (direttore Human Space Flight, Esa), Vincenzo Vomero (direttore del Planetario e Museo Astronomico di Roma) e Massimo Sabbatini (Capo del Centro Erasmus) hanno risposto alle domande del pubblico e dei giornalisti presenti all'evento, illustrando con l'ausilio dei mezzi messi a disposizione dal Planetario di Roma i vari aspetti della missione spaziale.

Fonti[modifica]

Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.