BCE aumenterà tasso di sconto a dicembre 2005

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

21 novembre 2005

La BCE aumenterà moderatamente il tasso di sconto a dicembre[modifica]

Euro symbol.svg

Il presidende della Banca Centrale Europea Jean-Claude Trichet ha comunicato che nella prossima riunione del primo dicembre il tasso di sconto verrà aumentato, per prevenire il rischio di crescita dell'inflazione. «Dopo oltre due anni e mezzo di tassi storicamente bassi», ha ribatido, i tassi verranno aumentati «in maniera moderata», perché «prevenire è sempre meglio che curare».

Trichet ha rassicurato che non sarà l'inizio di una serie di rialzi come è avvenuto negli USA, dove il tasso è stato portato fino al 4%, ma che comunque la politica monetaria «rimarrà accomodante». Ha aggiunto che bisogna «fare i conti con i rischi d'inflazione in modo da preservare la fiducia sulla stabilità dei prezzi», aiutando così «la crescita e la creazione di posti di lavoro».

Gli ultimi dati macroeconomici «confermano il nostro scenario di un graduale rafforzamento dell'attività economica» e questo rialzo dei tassi non dovrebbe avere risvolti negativi. Tuttavia lo scenario generale «resta soggetto a rischi al ribasso dovuti, in particolare, ai prezzi del greggio, alle preoccupazione per gli squilibri globali e alla debole fiducia dei consumatori». Infine il presidente si è detto preoccupato per l'aumento del deficit di alcuni paesi.

Attualmente il tasso di sconto è al 2% e i mercati si attendono un rialzo dello 0,25%. La Commissione europea prevede per la zona Euro una crescita del 1,3% in quest'anno, dal 2,1% del 2004, e del 1,9% per il 2006.

Fonti[modifica]