Centrosinistra, elezioni primarie 8 e 9 ottobre

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

20 giugno 2005
Il leader de L'Unione Romano Prodi ha annunciato che le elezioni primarie all'interno del centro-sinistra si terranno l'8 e il 9 ottobre. Il Professore si ritiene soddisfatto dell'accordo preso al termine del vertice dei segretari di partito.

Massimo D'Alema, presidente dei Democratici di Sinistra, definisce le primarie «una cosa utile» e Piero Fassino, il segretario, ha affermato: «ci siamo fermati sull'orlo del precipizio», evidenziando che la decisione arriva in un momento di intensa attività politica per L'Unione.

Il leader de La Margherita, Francesco Rutelli, plaude: «clima unitario, ottimi risultati unitari», dopo lo scontro che lo aveva visto protagonista le settimane precedenti.

Fausto Bertinotti, segretario di Rifondazione Comunista, giudica positiva la scelta maturata all'interno del centro-sinistra e tende a sottolineare che saranno sul modello pugliese con una larga partecipazione popolare, mentre Oliviero Diliberto è più scettico trovando che le elezioni primarie «sono una bizzarria, ma Prodi le vuole».

Fonti[modifica]