Colle di Val d'Elsa: il Como vince la Coppa Italia di Serie D, tre tifosi arrestati

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 16 aprile 2008

Si è svolta allo Stadio Comunale “Gino Manni” di Colle di Val d'Elsa, la finale di ritorno della Coppa Italia di Serie D tra Colligiana e Como. Dal doppio confronto è risultato vincitore il Como, in forza del risultato di 2 a 0 maturato nella gara di andata del 9 aprile al “Giuseppe Sinigaglia” e del pareggio al “Manni” per 1 a 1. Nella gara di andata il Como si era imposto grazie ai goal di Basilico su rigore (apparso dubbio ai più) decretato dal Sig. Aureliano di Bologna e di Manzini che approfittava della superiorità numerica della squadra lariana. Dal canto suo la Colligiana, nonostante l’inferiorità numerica, metteva più volte in difficoltà la difesa comasca che si vedeva costretta a diversi salvataggi in extremis.

Nella gara di ritorno la Colligiana è partita subito forte e già al secondo minuto di gioco costringeva ad una difficile parata l’estremo difensore del Como Savinelli. Il goal di Collini, all’8’, illudeva i locali che poi colpivano una traversa su punizione di Rigucci ed un palo su tiro dal limite di Donati. Il Como rimaneva in dieci per l’espulsione di Sentinelli, per fallo da ultimo uomo su Rigucci lanciato a rete; sulla susseguente punizione di Guerrera il neo entrato Cau era costretto ad un miracoloso quanto casuale salvataggio sulla linea di porta.

La superiorità numerica però non riusciva a galvanizzare la Colligiana che si rendeva protagonista solo di sterili attacchi e subiva il pareggio ospite al 75’ ad opera di Farrugia, bravo a procurarsi il rigore e trasformarlo. Il pareggio tagliava letteralmente le gambe ai biancorossi di Colle di Val d'Elsa che non riuscivano più a reagire. Il fischio finale dell’arbitro, sig. Gavillucci di Latina, vedeva quindi il trionfo del Como di mister Ninni Corda per la gioia del presidente Angiuoni.

Movimentato il dopopartita che ha trasformato in risvolti da cronaca nera una giornata di festa: tre tifosi del Como, già soggetti al daspo, cioè il divieto di poter accedere alle manifestazioni sportive (con provvedimenti dei questori di Varese e di Como), sono stati tratti in arresto dalle forze dell’ordine al termine di una partita svoltasi in modo più che corretto.

La vittoria della Coppa Italia da parte del Como, che segue il successo nella Coppa Italia di serie C del 1997, apre le porte della semifinale dei play off anche alla Colligiana, comunque già qualificata alla coda di campionato, in caso di vittoria del campionato da parte dei lariani.

Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Collegamenti esterni[modifica]