Corea del Nord, le inondazioni provocano 54mila vittime

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 16 agosto 2006

54 000 fra morti e dispersi e 2 milioni e mezzo di senza tetto: è questo il bilancio delle inondazioni che da ormai un mese colpiscono la Corea del Nord. Lo riferisce l'agenzia umanitaria "Good Friends", citando molte fonti, pur senza citarne alcuna.

La Corea del Nord è ormai oggetto di piogge torrenziali da circa un mese, e in un primo tempo si era parlato di circa 10mila morti, numero subito smentito dal governo di Pyongyang. Tuttavia, in un secondo tempo, i nordcoreani hanno deciso di accettare gli aiuti della comunità internazionale e della Corea del Sud, poiché si avvicinava la catastrofe: oltre ai morti, bisogna considerare le piantagioni e le case distrutte.

Rimane tuttavia molto difficile fare il punto della situazione, poiché la stampa è fortemente controllata in Nordcorea, e il governo non vuole mostrare alcun segno di debolezza.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]