Creatività e Imprese: l'evoluzione del capitalismo nella crisi finanziaria

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Al Festival della Creatività di Firenze il prof. Stefano Micelli, docente di Marketing all'Università Ca’ Foscari di Venezia, ha tenuto una conferenza nell'ambito della sezione INNOVA 2008. Il suo è stato un interessante excursus sulla situazione mondiale e italiana alla luce dell'attuale crisi finanziaria.

Il prof. Micelli

Il professore Micelli ha fatto notare come sia in crisi il "capitalismo manageriale" di stampo americano a fronte di un "capitalismo imprenditoriale" che appare più forte e stabile e sicuramente più interessante per il futuro. Il vantaggio per l'Italia in questo caso è duplice sia perché ha sostenuto crisi pesanti da cui è sempre uscita rinforzata, sia perché il capitalismo tipicamente italiano è proprio quello imprenditoriale.

L'Italia, infatti, ha sempre operato nell'ambito del design e della moda e di tutto quello che è "creativo" dove l'imprenditorialità è molto diffusa. Penalizzata da scelte della Comunità Europea che hanno privilegiato la ricerca e sviluppo tradizionale, la creatività italiana può essere la ricetta che può aiutare l'Italia ad uscire da questa crisi.

Collegamenti esterni[modifica]

Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.