De Alessandri si incatena davanti alla Regione Lombardia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 16 novembre 2010

De Alessandri protesta incatenato davanti all'ingresso del grattacielo Pirelli

Oggi, a Milano, alle 10.30 circa, il funzionario della Regione Lombardia Enrico De Alessandri si è incatenato in segno di protesta davanti all'ingresso del Pirellone, palazzo in cui ha sede la Regione. La protesta, sostenuta da Sinistra Universitaria, dal consigliere regionale Pippo Civati e dall'ex-consigliere Carlo Monguzzi[1], nasce dall'atto disciplinare che ha comminato a De Alessandri la sospensione per un mese dalle funzioni e dallo stipendio.

La sospensione era stata attuata a partire dal 16 novembre 2009[2] a cura del direttore del personale, Michele Camisasca, a seguito di diversi richiami ufficiali e soprattutto a causa della pubblicazione del libro "Comunione e Liberazione: assalto al potere in Lombardia"[3] (distribuzione PDE), saggio in cui De Alessandri sviluppa analisi e accuse nei confronti del potere esercitato dal movimento Comunione e Liberazione all'interno delle istituzioni pubbliche in Lombardia.

La Regione spiega l'atto di sospensione sostenendo la violazione del Contratto collettivo nazionale di lavoro e del Codice etico di comportamento dei dipendenti della giunta regionale, per la diffusione di notizie denigratorie nei confronti del proprio datore di lavoro.

Tuttavia la Regione Lombardia, il 18 settembre, aveva proposto a De Alessandri una riduzione della punizione se avesse acconsentito a fermare la pubblicazione del libro, un'opzione che però è stata rifiutata dal funzionario.

Note[modifica]

  1. Video della conferenza di Sinistra Universitaria, Civati e Monguzzi su CL
  2. Il Fatto Quotidiano, 30 dicembre 2009, fonte cit.
  3. Presentazione del libro sul sito teopol.it, gestito da De Alessandri

Fonti[modifica]

Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.